Un viaggio fuori dal tempo

Un viaggio fuori dal tempo

Un viaggio fuori dal tempo

Il silenzio della Majella rotto dal rumore cadenzato di un treno: la Transiberiana d'Italia che attraversa il parco

Passeggiando per i sentieri del Parco della Majella è possibile che vediate sopraggiungere un treno. Sì, questa regione ricca di tesori naturali e bellezze incomparabili vi riserva anche sorprese di tal fatta, lo spettacolo di un treno che si inerpica su per i monti.

E’ la Ferrovia del Parco, meglio conosciuta come la Transiberiana d’Italia, che costituisce un vero e proprio capolavoro dell’ingegneria ferroviaria italiana di epoca ottocentesca,

Si pensi che raggiunge i 1268 metri di altitudine ed è il secondo punto più elevato della rete FS dopo la stazione di Brennero; ma la linea conta anche numeri di tutto rispetto: centotrenta chilometri di strada ferrata, cinquantotto gallerie, centotre opere d’arte principali tra ponti e viadotti, trecentosettantaquattro opere d’arte minori tra acquedotti, ponticelli, paravalanghe e cavalcavia.

Quando fu inaugurata nel lontano 1892 arrivava da Sulmona fino a Cansano, poi successivamente raggiunse Isernia. Durante la seconda guerra mondiale la linea subì gravi danni e i lavori di ripristino si sono conclusi solo nel 1960.

Oggi, grazie alla Fondazione FS Italiane, è di nuovo possibile provare l’emozione di un viaggio attraverso le montagne a bordo di un treno, che con il suo incedere a ritmo lento, in un viaggio senza fretta e fuori dal tempo, vi consente di ammirare lo spettacolo splendido offerto da un panorama unico, sia d’estate che in inverno.

Infatti il calendario delle corse prevede date durante tutto l’anno, con percorsi diversi ma sempre emozionanti. Immersi nell’affascinante atmosfera dei monti innevati oppure nel verde smagliante della primavera o ancora nell’esplosione di colori dell’autunno, sarà sempre e comunque un’esperienza indimenticabile.

Scopri l'Abruzzo

Destinazioni Top