D’Annunzio e l’Abruzzo

D’Annunzio e l’Abruzzo

Alla scoperta di alcuni luoghi abruzzesi legati alla vita di uno più grandi scrittori del Novecento

L’affascinante territorio abruzzese rappresenta un elemento fondamentale per Gabriele D’Annunzio, il quale ha sempre mantenuto un legame indissolubile con la propria terra natia.

Il Poeta trascorse i suoi primi anni di vita a Pescara, luogo della sua nascita, in un edificio ad oggi visitabile. Nell’abitazione è presente il museo 'Casa Natale di Gabriele D’Annunzio', dove è possibile immergersi in atmosfere ottocentesche e in suggestivi ricordi evocati dagli oggetti ed arredi appartenuti alla sua famiglia. Nella parte successiva è invece possibile prendere visione di foto, libri e documenti legati all’affascinante figura del poeta.

Altri due luoghi cari a D’Annunzio sono sicuramente rappresentati dall’Abbazia di San Clemente a Casauria, di notevole interesse artistico e dal Convento Michetti di Francavilla. L’importanza che l’Abbazia rappresentava per D’Annunzio è testimoniata da un passo in particolare dell’opera 'Il Trionfo della Morte', nel quale lo scrittore descrive in maniera minuziosa e profonda questo luogo, desiderando di poter offrire a sua madre, deceduta, una tomba all’interno della bellissima Abbazia.

Il Convento di Santa Maria del Gesù fondato nel 1430, ad oggi meglio conosciuto come Convento Michetti, è invece un luogo nel quale il Vate trascorse esperienze di vita con molti artisti dell’epoca. Questo centro negli anni ottanta dell’800 era infatti divenuto un luogo dove molti letterati condividevano le proprie idee.

Un altro posto magico che conferma l’amore del Vate per il territorio abruzzese ed in particolare per gli ambienti legati al mare adriatico è sicuramente San Vito Chietino. In questo piccolo paese, situato sulla Costa dei Trabocchi, lo scrittore trascorse l’estate del 1889 insieme alla sua amante Barbara Leoni, in un’abitazione oggi conosciuta come l’eremo d’annunziano. Il paesaggio della costa teatina fu per D’Annunzio fonte d’ispirazione per molte pagine de il Trionfo della morte. E’ davvero emozionante leggere le straordinarie ed appassionate descrizioni dello scrittore ed ammirare quegli stessi luoghi oggi, nella realtà, sopravvissuti al divenire degli anni e della modernità.

L’Abruzzo ha dunque profondamente segnato la storia di D’Annunzio, il quale ha espresso al mondo il suo legame con una terra magica, ricca di storia, cultura e bellezze naturali. Un territorio capace di conquistare, in coloro che vi trascorreranno del tempo, un posto privilegiato tra i propri ricordi.

Scopri l'Abruzzo

Destinazioni Top

Le vostre scelte
Verifica Disponibilità Richiedi preventivo senza impegno!